La favola dei Rumors

Pubblicato: 26/02/2011 da Gabriele in Riflessioni
Tag:

Fonti molto vicine ad Apple ci hanno appena rivelato che i nuovi gioielli iPad 8 e iPhone 11 avranno un chip che ci permetterà di teletrasportarci in qualunque punto della terra. Inoltre Apple sta’ già lavorando per aumentare la portata del teletrasporto … i successivi modelli probabilmente ci teletrasporteranno sulla Luna.

Salve ragazzi, oggi vorrei parlarvi non di rumors ma dei Rumors. Si quelle simpatiche notizie che ci tengono sulle spine per giorni, giorni e ancora giorni.

E’ evidente che al giorno d’oggi le informazioni vere e proprie nel mondo della tecnologia sono come le perle delle ostriche. Le informazioni reali oramai sono una netta minoranza di tutto quello che passa sui media e capire quale notizia sia vera e quale sia fasulla non è proprio un giochino da ragazzi. In primis i telegiornali, che io non reputo fonte di informazione da anni e anni. Purtroppo spesso e volentieri ascoltando notizie al TG mi capita di sentire esattamente l’opposto di quello che magari avevo letto dieci minuti prima sul Web. Chi dei due dice la verità? Questo non ci è dato saperlo ma io sono fautore dell’informazione by myself. Scarto a priori l’informazione televisiva, perché non direttamente verificabile, e mi faccio una bella ricerca su ciò che mi interessa … dopotutto Google è nostro amico. Prendo il tutto e lo condisco con una buona dose di plausibilità ed ecco pronta la mia notizia.

Questo processo secondo me è oggi indispensabile perché viviamo nel mondo in cui per fare notizie si usa una sola regola: che se ne parli bene o se ne parli male non importa, l’importante è parlarne.

Questa regola è causa di tutti i mali. Quanti scoop vengono propinati come tali quando non si ha la benché minima idea di cosa si sta’ dicendo? Per rimanere in tema Apple, una delle ultime è stata la salute di Steve Jobs messa in dubbio da una sua presunta foto in cui appariva visibilmente dimagrito. Steve Jobs è sicuramente malato ma da qui a dire che gli restano 6 settimane di vita ce ne passa un bel po’. Io credo che nessuno al di fuori di Steve, i suoi familiari e i dottori che lo curano (che non sono sicuramente i primi dottori che gli sono capitati fortuitamente) sappiano le sue reali condizioni fisiche per cui è certo che la notizia sia una bufala. Attenzione con questo discorso non voglio difendere la figura di Jobs, che tra l’altro non ne ha bisogno, voglio solo dire che se i media avessero detto che Steve Jobs ha recuperato completamente la sua salute e che vivrà per i prossimi 30 anni non ci avrei creduto lo stesso! Fare notizie del genere significa giocare a fare l’indovino per quanto mi riguarda.

Per tornare a due giorni fa sul discorso delle specifiche dei nuovi MacBook Pro vale il medesimo discorso! Per fortuna o purtroppo Apple è forse la società che tiene ai segreti industriali più di tutte le altre e questo porta le speculazioni a livelli inimmaginabili, ma queste speculazioni moltissime volte sono solo frutto di immaginazione o di ciò che vorremmo vedere realizzarsi.

Ebbene anche io sono rimasto deluso dagli ultimi MacBook Pro ma per il semplice fatto che per l’ultima volta mi sono fatto ingannare dai Rumors. E’ stato un semplice upgrade dei componenti hardware con l’unica novità azzeccata della ThunderBolt. Nulla tra la rimozione del SuperDrive, dell’ampliamento della batteria al nuovo case in Liquid Metal si è avverato e tutti dicevano che erano informazioni certe!

Da mesi e mesi si sta’ speculando su iPad 2 e iPhone 5 ma nessuno e dico nessuno potrà mai sapere le reali caratteristiche di questi due nuovi dispositivi fintanto che la Apple non li annuncerà pubblicamente. E poi Apple è solita aggiungere la One More Thing quindi … chi vivrà vedrà!

Morale della favola … Se pensate che di Nostradamus ne sia esistito solamente uno non vi fidate mai dei Rumors. Al contrario se pensate che tutti possano giocare a fare l’indovino … beh abboccate ai rumors e poi non vi lamentate se ne rimanete delusi.

Annunci
commenti
  1. Gabriele ha detto:

    Beh prima o poi la cosa di avvererà e loro così potranno dire: “Beh ve lo avevamo detto”
    🙂

  2. Luca ha detto:

    I siti di news fanno soldi con le loro notizie, allora che c’è di meglio se non scrivere tutto quello che Si sente dire sulla rete? news rumors assurdi visite=aumento dei soldi della pubblicità, l’equazione è semplice!

    Ogni anno sento almeno una volta la stessa notizia, il prossimo iPhone avrà un picoproiettore! A me la cosa piscerebbe anche, ma possibile che ogni anno si senta lo stesso rumors

    • Luca ha detto:

      …continuo dal commento precedente.
      Quindi ormai è prassi: la maggior parte dei rumors sono falsi, l’importate è saperlo.
      Farsi quindi una rete di informazioni il più varia possibile.
      Poi il divertimento di interpretare le notizie e “intuirne” la loro veridicità sta a noi.
      Su questo argomento io citerei il blog mela rovesciata del bravo Mario Puntoebasta, che ha dedicato molti post alla “caccia” ai siti mendaci .

      Luca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...